Bronzino Agnolo

 

Agnolo Bronzino
Pittore e poeta fiorentino 1503-1572

 


 


Allegoria di Venere e Cupido
1545 The National Gallery, Londra


Ritratto di Ugolino Martelli

Cristo con Marie e Maddalena

La sua personalità artistica si formò lentamente. Ebbe come maestro Iacopo Carrucci, detto il Pontormo.
La sua arte e quella del maestro si intrecciano a tal punto che nulla gli si può attribuire con certezza prima del Ritratto di Guido baldo, duca di Urbino, dipinto intorno al 1530 a Pesaro, dove il Duca lo aveva chiamato per dipingere la villa Imperiale.

Successivamente dipinse una serie di ritratti fra i quali il Giovane dal Liuto (Uffizi, Firenze), Ugolino Martelli (Berlino, imp. Federico), Bartolomeo e Lucrezia Panciatichi (Uffizi, Firenze), importanti per i valori luministici, per la ricerca cromatica nelle stoffe e nella parte esteriore del corpo e per i contorni vigorosi.
 

 

In seguito si orientò verso Michelangelo e la sua maniera si evolse verso un senso della forma più astratto, ma le opere di questo periodo sono andate perdute.

Le opere seguenti, l'Adorazione dei pastori (Budapest), l'Allegoria (Londra), la Venere (Galleria Colonna, Roma), gli arazzi con le Storie di San Giuseppe, rivelano un edonismo formale raffinato fino al parossismo in un'astrale unità, acutezza e perfezione del disegno che rasenta il virtuosismo.

Lo stesso dicasi per i ritratti della casa Medici, di cui fu pittore ufficiale dal 1539.

 


Eleonora

Andrea Doria nelle vesti di Nettuno

Ritratto Cosimo I de' Medici e Orpheus

Pygmalion e galatea

 

Dopo un periodo di incoerenza stilistica, evidente negli Affreschi della Cappella di Eleonora (Palazzo Vecchio), dovuta al soggiorno a Roma (1546-48) dove studiò come rendere più solida la forma e vigoroso il colore (Ritratti di Stefano Colonna e Giannetto Doria), Bronzino non si sottrae più all'imitazione di Michelangelo, ne sono un chiaro esempio La Resurrezione e il Cristo al Limbo nella Cappella Guadagni all'Annunciata.

 

 


Espressione più vera della sua arte, in cui raggiunse un più profondo accordo della cromaticità, sono i ritratti di Gentildonna (Torino), di Fanciullo (Oxford), di Giovane (Nuova York), Ritratto virile, Ritratto di Eleonora.

 

 


ritratto di un giovane uomo

Maria di Cosimo I de' Medici

Lucrezia di Cosimo de' Medici

Ludovico  Capponi

Nelle sue ultime opere si esprime con toni più cupi, tendenti all'unità e a volte del tutto oscuri e pesanti, come nella Deposizione (Galleria d'Arte Antica e Moderna, Firenze) e Apoteosi di San Lorenzo.

Solo nel Ritratto di Luca Martini (Uffizi) ritrova una certa leggerezza di tocco e luminosità.


Bronzino fu anche scrittore arguto e brioso e poeta vivace: dedicò sonetti a Laura Battiferri.
 

 


Altre Opere

San Marco, 1525 ca, olio su tavola, tondo, Firenze, Chiesa di Santa Felicita, Cappella Capponi.

San Matteo, 1525 ca, olio su tavola, tondo, Firenze, Chiesa di Santa Felicita, Cappella Capponi.

San Sebastiano, 1525-1528, olio su tavola, 87 x 77 cm, Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza.

Sacra Famiglia, sant'Anna e san Giovannino, 1527-1528, olio su tavola, 101,3 x 78,7 cm, Washington, National Gallery of Art.

Pietà con la Maddalena, 1530 ca, olio su tavola, 105 x 100 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di dama in verde, 1530-1532, olio su tavola, 76,7 x 65,4 cm, Hampton Court, Royal Collection.

Punizione di Marsia, 1531-1532, olio su tela, 48 x 119 cm, San Pietroburgo, Ermitage.

Sacra Famiglia con sant'Elisabetta e san Giovannino, 1534-1540, olio su tavola, 124,5 x 99,5 cm, Vienna, Kunsthistorisches Museum.

Ritratto di Ugolino Martelli, 1535 ca, olio su tavola, 102 x 85 cm, Berlino, Staatliche Museen.

Adorazione dei pastori, 1535-1540, olio su tavola, 65,3 x 46,7 cm, Budapest, Museum of Fine Arts.

Ritratto di Cosimo I come Orfeo, 1537-1539 ca, olio su tavola, 93,7 x 76,4 cm, Filadelfia, Philadelphia Museum of Art.

Ritratto di Bartolomeo Panciatichi, 1540 ca, tempera su tavola, 104 x 84 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di Lucrezia Panciatichi, 1540 ca, olio su tavola, 102 x 85 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Sacra Famiglia, 1540 ca, olio su tavola, 117 x 93 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di una vecchia donna, 1540 ca, olio su tavola, 127 x 100 cm, San Francisco, Fine Arts Museum.

Ritratto di giovane uomo, 1540 ca, olio su tavola, 96 x 75 cm, New York, Metropolitan Museum of Art.

Cappella di Eleonora da Toledo, 1540-1545, affresco e tempera, grandezza cappella: 4,9 x 3,8 m, Firenze, Palazzo Vecchio.

Allegoria del trionfo di Venere, 1540-1545, olio su tavola, 147 x 117 cm, Londra, National Gallery.

Ritratto di una giovane, 1541-1545, olio su tavola, 58 x 46,5 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di Bia, illegittima di Cosimo I de Medici, 1542 ca, olio su tavola, 63 x 48 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

San Giovanni Battista, 1542-1545, olio su tavola, Los Angeles, J. Paul Getty Museum.

Eleonora di Toledo col figlio Giovanni de' Medici, 1544-1545, olio su tavola, 115 x 96 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di Cosimo I de' Medici in armatura, 1545, olio su tavola, 74 x 58 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Deposizione di Cristo con angeli e santi, 1545, olio su tavola, 268 x 173 cm, Besançon, Musée des Beaux-Arts.

Ritratto di Stefano IV Colonna, 1546, olio su tavola, 125 x 95 cm, Roma, Palazzo Barberini, Galleria Nazionale di Arte Antica.

Ritratto di Giovanni de' Medici, 1549 ca, tempera su tavola, 58 x 45,6 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di dama, 1550 ca, olio su tavola, 109 x 85 cm, Torino, Galleria Sabauda.

Ritratto di Garzia de' Medici da bambina, 1550 ca, olio su tavola, 48 x 38 cm, Madrid, Museo del Prado.

Ritratto di Andrea Doria nelle vesti di Nettuno, 1550-1555, olio su tela, 115 x 53 cm, Milano, Pinacoteca di Brera.

San Giovanni Battista, 1550-1555, olio su tavola, 120 x 92 cm, Roma, Galleria Borghese.

Ritratto di Francesco I de' Medici, 1551, tempera su tavola, 58,5 x 41,5 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di Ludovico Capponi, 1551, olio su tavola, 117 x 86 cm, New York, Frick Collection.

Ritratto di Maria de' Medici, 1551, tempera su tavola, 52,5 x 38 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi.

Ritratto di Laura Battiferri, 1555-1560, olio su tela, 83 x 60 cm, Firenze, Palazzo Vecchio.

Sacra Famiglia e san Giovannino, 1555-1560, tempera su tavola, 117 x 99 cm, Mosca, Museo Puskin.

Eleonora di Toledo, 1560 ca, olio su tavola, 86,4 x 65 cm, Washington, National Gallery of Art.

Noli me tangere, 1561, olio su tela, 291 x 195 cm, Parigi, Musée du Louvre.

Allegoria della Felicità, 1564, olio su rame,

Deposizione, 1565, olio su tavola, 350 x 235 cm, Firenze, Galleria dell'Accademia.

Martirio di san Lorenzo, 1569, affresco, Firenze, Chiesa di San Lorenzo.
 

Home Su Bruegel Pieter

Copyright © Centro Arte 1999-2000