Soldati Atanasio

Atanasio Soldati
1896-1953

Nasce a Parma il 1896.
Laureato in architettura, ai mezzi propri della pittura aggiunse quelli del progettista: forme geometriche, colori vivi e non sfumanti, limiti esatti, armonie ben calibrate. Ma con tali strumenti non espresse alcun dramma, bensì un lirismo purissimo, in cui, tra le strette maglie della rigorose composizione, si insinua il senso d'inquietudine e di mistero proprio della pittura metafisica. Era appunto partito da un limpido favoleggiare su paesaggi, persone ed oggetti dalle forme estremamente semplificate; e seppe mantenere questo accento di fiaba quando, col procedere della semplificazione, sparirono case, alberi, uomini e rimasero solo quadrati, triangoli, rettangoli.

 


Composizione, 1950-51

Soldati 1952


Conclusi gli studi in architettura a Parma, si stabilì nel 1925 si trasferisce a Milano, dove tiene una serie di personali nel 1931, 1933, 1935 e 1939 alla Galleria del Milione.
Nel 1948 dà vita al gruppo MAC con Monnet, Dorfles e Munari.
A Milano, espone alla Libreria Salto nel 1949 e alla Galleria Bergamini nel 1951 e 1952.

 

 

Nei primi anni Trenta S. cominciò a elaborare, indagando le potenzialità espressive della forma e del colore, opere di un rigoroso astrattismo geometrico (Composizione in nero, 1935, Torino, Gall. civica d'arte moderna); dopo il 1939tornò ripetutamente alla figurazione (La casa rossa, 1943 Torino, Gall. civica d'arte moderna). Dal1943 al 1945 partecipò alla Resistenza interrompendo l'attività pittorica; riprese a dipingere nel dopoguerra seguendo con coerenza una ricerca rigorosamente astratta. Insegnò all'accademia di Brera (1946-48) e fu, nel 1948, tra i promotori del Movimento per l'arte concreta.

 


Primi anni '40

Soldati

Da un suo bozzetto viene realizzato, nel 1951, un mosaico per la Casa a Undici piani del Gruppo INA, sito nel QT8 di Milano.
Nel 1952 la XXIV  Biennale di Venezia riserva al parmense una sala personale, con opere dal 1930 al 1952.
Soldati muore nel 1953, dopo una lunga malattia. Gli amici si congedano da lui organizzando una mostra "Le ultime opere di Soldati" inaugurata il 6 febbraio 1954 alla Galleria Bergamini.

 

 

 

Home Su Soto Jesus Raphael

Copyright © Centro Arte 1999-2000