Carlo Ramous
Milano, 1926 - 2003


Carlo Ramous e’ nato a Milano nel 1926; scultore, ha studiato all’Accademia di Brera con Marino Marini. Nel 1946 espone le sue prime opere.

Da allora il suo nome e’ presente circa 300 volte in tutto il mondo con mostre personali e nelle grandi rassegne internazionali: alla Biennale di Venezia nel 1958, 1962, 1972; alla Biennale di S. Paolo del Brasile nel 1961; alla Quadriennale di Roma nel 1955, 1959,1973; da Parigi a Tokio, da Roma a Londra, da Oslo a Milano, da New York da Anversa, da Alessandria d’Egitto a Teheran, da Città del Messico a Budapest, all’Aquila, a Zurigo, a Colonia , a Norimberga, da Berlino a Sidney, all’Aia, a Copenhagen, a Lisbona, a Dusseldorf a Los Angeles, a Lagos, ecc.


Chiesa Santa Marcellina

Monumento ai patrioti dell’Isola, Milano

Monumento Caduti

 Monumento a Chou Park Chiba City, Giappone

 

Del suo lavoro si è occupata la critica più attenta, Trier, Dorfles, Russoli, Gassiot-Talabat, Valsecchi, Elgar, Ashbery, Ballo, Leveque, Carandente, Alvard, De Micheli, Welcher, Crispolti, Coulan, Natali, Guardoni, Bettolini, sono solo alcuni.

 

 

Oltre alle innumerevoli esposizioni collettive e di gruppo (l'ultima delle quali si è svolta a Vicenza nel 2005 intitolata "Da Martini a Mitoraj"), ha eseguito numerosi grandi lavori per l’architettura, tra questi: la chiesa di Santa Marcellina a Milano; la chiesa di Don bosco a Milano; l’ Imprimerie Cino del duca a Blois (Francia); la grande scultura in Piazza Conciliazione a Milano; la scultura posta di fronte alla scuola di Viale Marche a Milano; il monumento ai patrioti dell’Isola a Milano; e numerose sculture per le scuole in Italia e negli ospedali di Pordenone e Como; il monumento ai caduti per la Libertà a Milano, in piazza Miani; Chou Park Chiba City, Japan.

Carlo Ramous è morto a Milano il 16 Novembre 2003.

Il 2 Novembre 2006 è stato inserito tra i benemeriti al famedio presso il Cimitero Monumentale di Milano.

 

Home Su Rizzo Antonio

Copyright © Centro Arte 1999-2000