Prefazione Europa

 

Prefazione

Dal definitivo consolidamento degli stati nazionali avvenuto in pieno ‘800, l’Europa passa nella seconda metà dello stesso secolo all’apice della sua supremazia mondiale e a stabilire nello stesso tempo le cause dell’inizio del suo rapido declino a favore di potenze extraeuropee come USA, URSS e Giappone.

Questo testo intende approfondire e documentare attraverso la considerazione di fatti significativi avvenuti anche fuori dall’’Europa, nel trentennio che va dal 1871 al 1900, questa parabola che alla fine dell’800 è ancora ascendente ma rivela già i sintomi e le premesse della sua inesorabile discesa.

L’obiettivo dell’opera non è ovviamente quello di costituire un ennesimo testo di storia, ma di cogliere, attraverso la raccolta di una gran messe di informazioni anche particolari, la compresenza del dati culturali che Si intersecano in modo inscindibile con quelli storici e in particolar modo il progresso delle arti che si svolge insieme all’accadere dei fatti economici e politici.

Esemplari a questo proposito sono i casi del sorgere della teoria dell’evoluzionismo di Darwin e del suo "coinvolgimento" nel pro cesso di costituzione di forti sentimenti nazionalistici, e quello della definizione della teoria psicoanalitica di Freud, che contribuì non poco a far vacillare la fede nella razionalità con la scoperta delle pulsioni più profonde che stanno alla base dell’agire umano.

Altro caso ed esempio ben noto nel campo dell’arte, come conseguenza e anticipazione culturale del cambiamento delle condizioni sociali, è l’esplosione della rivoluzione impressionista, con la sua adesione al dinamismo e all’instabile tipico della modernità urbana.

E partendo da questa ottica che si è dilatata nel testo la presenza dei fatti attinenti all’arte figurativa, all’architettura, alla musica, rispetto a quelli storico-politici che rappresentano pur sempre il filo portante della riflessione, confermando l’ipotesi che sia in fondo quella culturale la vera storia dell’uomo, ossia quella dei prodotti del suo pensiero e del suo sentire, rispetto a quelli delle circostanze e delle necessità.

Home Su L'espansione

Copyright © Centro Arte 1999-2000