Marina Abramovic

Marina Abramović

E' nata nel 1946 a Belgrado, Jugoslavia. 

Fin dall'inizio della sua carriera nei primi anni 1970, quando ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Belgrado, Marina Abramovic ha utilizzato la performance come forma di arte visiva. 

Il corpo è stato sia il suo soggetto e medie imprese. Esplorando i limiti fisici e mentali della sua esistenza ha sopportato la sofferenza, la fatica e il pericolo nella ricerca di trasformazioni emotive e spirituali. Come membro vitale della generazione artisti pionieri della performance, che include Bruce Nauman, Vito Acconci e Chris Burden, Marina Abramovic ha creato alcune delle più prime storiche performances e continua a compiere importanti opere durevoli. 

Abramović ha presentato il suo lavoro con prestazioni, suono, fotografia, video e scultura in mostre personali presso importanti istituzioni negli Stati Uniti e in Europa. Il suo lavoro è stato incluso in molte grandi mostre internazionali tra cui la Biennale di Venezia (1976 e 1997) e Documenta VI, VII e IX, Kassel, Germania (1977, 1982 e 1992). 

Nel 1998, la mostra Artist Body - Ente pubblico tournée, fermandosi a Kunstmuseum e Grosse Halle, Bern, Svizzera e La Gallera, Valencia, Spagna. 

Nel 2004, Abramović ha esposto al Whitney Biennial di New York e ha avuto una mostra personale efficace, The Star, presso il Museo Marugame Genichiro-Inokuma di Arte Contemporanea, il Giappone e il Museo d'Arte Contemporanea, Kumamoto, in Giappone. Abramović ha insegnato e tenuto conferenze estesamente in Europa e in America. 

Nel 1994, divenne professoressa di Performance Art presso la Hochschule für Bildende Kunst di Braunschweig, dove ha insegnato per sette anni. 

Nel 2004, ha ricevuto una laurea honoris causa presso l'Istituto d'Arte di Chicago, l'Università di Plymouth e Willams College. Ha ricevuto il Leone d'Oro come migliore artista alla Biennale di Venezia del 1997 per la sua straordinaria installazione video / performance Balkan Baroque e, nel 2003, ha ricevuto il premio New Media Bessie per La casa con vista sull'oceano, una performance di 12 giorni alla galleria Sean Kelly. 

Nel 2005 Marina Abramovic ha presentato Balkan Erotic Epic alla Fondazione Pirelli a Milano, in Italia e Sean Kelly di New York. Quello stesso anno, ha tenuto una serie di spettacoli intitolata Seven Easy Pieces al Solomon R. Guggenheim Museum di New York. Lei è stata premiata per Seven Easy Pieces dal Guggenheim al loro Gala Internazionale nel 2006 e da AICA-USA, che le ha assegnato il Best Exhibition of Time Based Art denominazione nel 2007. Lei è stata oggetto di una grande retrospettiva al Museum of Modern Art di New York, l'artista è presente, nel 2010, l'anno successivo, il Centro di Cultura Contemporanea Garage di Mosca, Russia ha anche presentato una grande retrospettiva dell'opera di Abramović. 

Il lavoro di Abramović è incluso in numerose importanti collezioni pubbliche e private di tutto il mondo. Nel 2011, Abramović ha partecipato visionario regista Robert Wilson, The Life and Death of Marina Abramović, l'acclamato re-immaginazione della biografia di Abramović, che continua a tour internazionale. Il documentario lungometraggio, Marina Abramović: The Artist is Present, ha debuttato nel gennaio 2012 al Sundance Film Festival e da allora ha ricevuto grandi consensi. Abramović sta attualmente sviluppando il Marina Abramović Institute (MAI) in Hudson, New York, una performance interdisciplinare e il centro di formazione dedicato alla presentazione e conservazione di lungo lavoro durational e la promozione di collaborazioni tra arte, scienza, tecnologia e spiritualità. Per ulteriori informazioni su MAI, si prega di visitare il sito web MAI . Marina Abramović vive e lavora a New York.

 

Home Su Abbagnara Marco

Copyright © Centro Arte 1999-2000