Il Settecento

 

Il Settecento è il secolo dei Lumi, il periodo in cui si affermano le idee di Diderot, Voltaire e degli altri filosofi Illuministi, guidati dalla dea Ragione e dagli ideali dei diritti umani e della laicità dello Stato. Il centro dell'Europa si sposta dall'Italia alla Francia, patria dell'illuminismo, dello stile rococò e della rivoluzione che di lì a breve scuoterà il vecchio continente.
Il nuovo vento che spira incide anche nel mondo dell'arte, nel quale si assiste al superamento degli sfarzi del barocco alla ricerca di maggiore semplicità e luminosità.


Il ROCOCO'

Lo stile rococò nasce nella Francia del primo Settecento
durante il regno di Luigi XV. Il Rococò è un’arte divenuta quasi un gioco, composto da forme sinuose, aggraziate  e da decorazioni tipiche di una società raffinata e amante del divertimento ed infatti il Rococò è lo stile caratteristico dell’aristocrazia francese e poi delle varie corti europee nella prima metà del ‘700.
Per certi versi è una risposta al barocco, la ricerca di uno stile meno sfarzoso che impegna tutto il mondo dell'arte, dalla pittura all'arredamento e focalizzandosi sulla mera arte d'arredare prima di influenzare anche pittori e scultori.
L’arte Rococò non deve più istruire né convincere, come quella barocca, non ha bisogno di comunicare messaggi religiosi e morali, ma deve soltanto divertire, alleggerire la noia della vita di corte. Durante il ‘700, oltre al Rococò, si svilupparono anche il Funzionalismo che riflette il razionalismo illuministico. Di questo periodo è la Palazzina di caccia di Stupinigi di Filippo Juvarra ed anche il Palazzo reale di Caserta del Vanvitelli. A Roma viene realizzata la scalinata di Trinità dei Monti e la Fontana di Trevi. Anche la scultura e la pittura hanno un loro sviluppo. Come esempio di scultura c’è l’opera del BracciNettuno e i Tritoni”. La pittura gode di validi artisti come Goya e quella veneziana si afferma soprattutto con artisti come Canaletto e Guardi: due grandi vedutisti.
Vengono abbandonati gli effetti chiaroscuro del barocco e le rappresentazioni cariche di pathos per prediligere la rappresentazione dei solari momenti di gioia e di svago, assai apprezzati nelle corti europee.

 

Home Su Liberty