Giovanni di Agostino
Siena 1311 ca -1348
 

Architetto e scultore, lavorò in Santa Maria della Pieve ad Arezzo (1332-33) con il padre Agostino di Giovanni, dove scolpì il fonte battesimale, e poi ancora nel Duomo della stessa città (1334, Cappella Tarlati).

Nel 1336, nominato capomastro del Duomo di Siena, preparò i modelli per i doccioni. Fu poi capomastro del Duomo di Orvieto (1337) e quindi nuovamente di quello di Siena (1340-45).
 


Vergine col bambino e due angeli
Siena, S. Bernardino

redentore Benedicente tra due angeli
Siena, Duomo, Ex Cripta

La sua unica opera di scultura firmata e datata è l'altorilievo con Vergine in trono col Bambino e due angeli nell'Oratorio di San Bernardino a Siena, che per la fluente sottigliezza di intaglio e il vibrante modellato si accosta ai contemporanei modi pittorici senesi.

Gli sono attribuiti anche alcuni rilievi per il duomo di Siena come l'elegantissimo portale laterale che reca, entro la lunetta, una statua del Redentore adorato da due Angeli (ora trasferito nella ex-cripta del Duomo e sostituito con dei calchi).

 

L'artista si spense probabilmente vittima della famosa peste del 1348.

 

Home Su Di Balduccio Giovanni

Copyright Centro Arte 1999-2000