Ceccarani Sergio

 

Sergio Ceccarani

 

 

Nato in quel di Assisi (PG) il 14 luglio 1936. Via F.lli Canonichetti, 06081 Assisi (Perugia) Tel. 075 / 813176, Cell. 347 / 5389062, e-mail: ceccaranisergio@alice.it; http://ceccarani.wordpress.com/
 


Fondo nero con foglia oro

Gli uomini  dell'arcobaleno

I colori e gli elementi della luna

 

Autodidatta sin dalla giovane età è affascinato dall’arte, nei momenti liberi lo svago per lo più consiste per il Sergio, il poter disegnare e dipingere. Una vera passione che lo accompagnerà lungo il suo “iter”.

 

Il Consiglio Direttivo dell’Accademia Santa Sara di Alessandria ha conferito  il titolo di merito di Cavaliere per la sezione di pittura a Sergio Ceccarani. Il riconoscimento per l’attività svolta dal nostro concittadino nell’ambito delle discipline artistiche letterarie, si è impreziosito dell’onore di una immagine pittorica a corredo della copertina del “Libro d’Oro dell’Arte Italiana”, catalogo artistico 2012.

L’opera a colori, in acrilico su tavola, “Gli uomini dell’arcobaleno” suscita nell’osservatore una particolare sensazione, foriera di riflessioni esistenziali. Peraltro nel catalogo Sergio Ceccarani, ha avuto non solo la riproduzione di altre sei opere ma anche una pagina di notazione critica a firma di Flavio Di Gregorio. In particolare il critico suddetto ha scritto: ” l’immagine dell’uomo, posto a confronto con una serie di realtà, capaci di dare ampio spazio alla sua stessa vicissitudine, rende vera la struttura pittorica dell’artista Ceccarani Sergio.
 

 

Io e l'infinito

L'inquietudine del vuoto

Luna di luglio

SERGIO CECCARANI – Pittore del paranormale

 

 

 

In quest’epoca ove l’uomo si organizza per ritornare alla pace dei campi, poiché le città industrializzate, frenetiche, nevrotiche, non permettono molta comunicabilità ed una interrelazione personale, il pittore Sergio Ceccarani, vive ed opera ad Assisi, il suo studio è aperto a tutti in ogni momento per mostrare le sue opere e ricevere amichevolmente una critica, un giudizio a riguardo della sua inventiva e nuova tecnica artistica.
Nell’attualità questa pittura è una esclusività del Ceccarani. Infatti con un pennello, con i colori per fare un trasfondo quasi oscuro, il tessuto di ragno raccolto pazientemente ovunque ed applicato sulla tela senza alterare le linee in rilievo, con una distribuzione policroma, ora tenue ora forte, descrive con tocco maestro, con interiorità, il suo intimo mondo cosciente od incosciente, per un messaggio di amore pieno di spontaneità e luminosità, pretendendo di oltrepassare ogni frontiera, ogni impedimento creato dall’uomo.
La pittura di Sergio non è comune.
Ad ogni visitatore suscita interesse, piace ed attrae.
Narra sogni, suggestioni, impressioni che la fantasia gli sa sprigionare. Trasporta facilmente verso altri pianeti, altre realtà.
Sono figure fiabesche, personaggi fluidi, fugaci, agili, volatili, assottigliati spettri senza volto. Si muovono come al ritmo di una canzone stellare dirigendosi verso i silenzi astrali, quindi è pittura personalizzata: nuovo modo di fare arte. Supera il puramente materico.
 


La solitudine

I 5 elementi del corpo umano

kalendimaggio

L'alfabeto di Leonardo

Polarigramma


Vita

SERGIO CECCARANI – Il mondo delle invenzioni

Proviamo ad immaginare un mondo che si trasforma improvvisamente in macchie di colore, in immagini esplosive che appaiono trasposte, affannosamente attaccate ad una tela… Per quanto l’immaginazione possa assisterci, non riusciremo mai a riprodurre le incredibili tele di Sergio Ceccarani.
 

La sua tecnica è favolosa. Il suo modo di fare pittura è indubbiamente qualcosa di originalissimo.
I quadri di Sergio Ceccarani producono emozioni forti. Indicibili.
Azzardando una definizione, Sergio Ceccarani ci sembra veramente un pittore da “science-fiction” per quei colori tratti da mondi che comunque, non ci appartengono.
Sono i suoi, mondi nei quali la policromia e la valenza delle immagini assumono il ricordo di ancestrali paesaggi.
FRANCESCO BASSO, ROMA 1990.
 


Giochi di luce

L'arte è musica per gli occhi

L'icona

Manufatto di Nebra

Sensazioni

Tutte le Opere sono documentate presso il Kunsthistorisches Institut in Florenz; Archivio per l’Arte Italiana del novecento.
 

Opere presso collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

 

 

PUBBLICAZIONI:

Parole e immagini Umbria terra di poeti e artisti; A cura di Luciano Lepri e Giovanni Zavarella, 2003


Raccolta di artisti e poeti; A cura di Luciano Lepri e Giovanni Zavarella, 2005.

 

Andromeda

Immigrazione

La materia confina con lo spirito

Phoenix

Pili 1985

Senza titolo

Full Moon

Che fai tu, Luna, in ciel

Palette

la Biga

Trasparenze

Eclissi

Galassia con nana bianca

Fiction (The tear)

Lo Strappo

 

Home Su Cezanne Paul

Copyright © Centro Arte 1999-2000