1894

 

1894

Inizia "l'affaire Dreyfus".

Crispi reprime rivolte di contadini e minatori, in Sicilia e in Lunigiana, con la forza militare. Una legge, promulgata ìn ottobre, decreta lo scioglimento di associazioni operaie e socialiste.

Dopo 45 anni di esilio Lajos Kossuth muore a Torino.

In Ungheria vengono varate importanti leggi sul diritto famigliare e sul libero esercizio del culto. Si realizza la separazione tra Stato e Chiesa.

Muore Alessandro III, sale al trono il figlio Nicola II.

G. d'Annunzio pubblica il romanzo Il trionfo della morte.

Arti figurative:

A Maloia, in Engadina, dove si era appena stabilito, Segantini dipinge L'angelo della vita, aderendo al simbolismo spiritualizzante in sintonia con la tendenza europea.

Favorito dell'aristocrazia dì tutta Europa. Laszlo (1869-1937) studio all'Accademia di Budapest e completato la sua formazione a Monaco e a Parigi. Tornato ìn patria nel 1894 inizio la sua carriera dì ritrattista. Famosi i ritratti di Leone XIII (1900), di Edoardo e Alessandra d'Inghilterra (1907), del Presidente Roosvelt (1908); egli ritrae per to più immagini superficiali, ma estremamente lusinghiere e tradizionalmente rassicuranti.

Altro pregevole ritrattista, ma come scultore, fu Luigi Strobol (1856-1926). A Giovanni Fadrusz (1858-1903) sì deve il monumento a Mattia Corvino in Kolozvàr. Lo scultore ceco Franz Metzner apre uno studio a Berlino e ottiene i suoi primi successi con i lavori ìn ceramics eseguiti per la Manifattura reale delle porcellane dì Berlino. Metzner (1870-1919) aderì alla Secessione e poi sì unì al gruppo dì Klimt nel 1905. Parecchi architetti sì valsero della sua collaborazione, infatti, egli aveva una speciale capacità: quella di adeguarsi come scultore all'architettura. A Berlino creò un gran numero di progetti per monumenti (per Franz Liszt a Weimar, per Richard Wagner a Berlino, per le poste a Berlino). Ritornato a Vienna fu chiamato a insegnare alla Kunstgewerbeschule. Una Belle sue opere più importanti é il monumento della Battaglia delle nazioni di Lipsia (1906). Il suo stile si muove dry Jugendstil, simbolismo e impressionismo. I suoi lavori sono caratterizzati da arditezza, forza, solennità. Lo scultore Metzner mirava alla forma più pura, senza sfumature pittoriche.

In Inghilterra Aubrey Beardsley illustra la Salomé di Oscar Wilde, the aveva fatto presentare ìl dramma nel 1893. Il disegnatore creo un perfetto connubio tra il testo e le immagini, cariche di simbolismo, di sensibilità morbosa e anche di perversione, condite con una punta di ironia. Beardsley (1872-1898), mori a soli ventisei anni tubercolotico. Nel 1893 realizzò le illustrazioni per La morte di Artù di T. Malory, divenendo subito celebre. Collaborò alle riviste "The Studio" (1893) e "The Yellow book" nel 1894-95 (che però scomparve con la distruzione della fortuna di Oscar Wilde, suo principale sostenitore). Nel 1896 fondò assieme ad A. Symons "The Savoy", una splendida raffinata rivista illustrata per bibliofili e collezionisti sulla quale illustro Il ricciolo rapito di A. Pope, dando una efficace rappresentazione grafica dell'ironica leggerezza del poema settecentesco. Nello stesso anno illustro la Lisistrata dì Aristofane, con un audace erotismo, giocato sul filo del grottesco. La sua opera é perfettamente inseribile nel clima del decadentismo europeo. Stilisticamente la bidimensionalità, il raffinato calligrafismo, la linea nervosa e incisiva fanno della sua opera una anticipazione dell'Art Nouveau, anche per I'uso che egli fa dei motivi del pavone, del cigno, del giglio e della ninfea che diverranno sigle caratteristiche delle nuove tendenze grafiche.

Il pittore ungherese Fulop Elek Laszlo con il ritratto del Principe Ferdinando di Bulgaria incontra l'unanime favore del pubblico e diventa rapidamente il ritrattista.

Nel 1894 Alphonse Munca disegna per Sarah Bernhardt il manifesto Gismonda a cui seguirono molti altri, con ciò dà inizio alla sua fama. Mucha (1860-1939) fu decoratore, grafico, pittore. Un mecenate e protettore, Kheun Belassi, to fece studiare presso l' Accademia d'arte di Monaco. A Parigi frequentò l' Academie Julian e inizio la sua attività di illustratore nei più noti giornali parigini. Divenne noto come cartellonista, disegnatore di gioielli, di stoffe, di abiti, come arredatore di mostre e vetrine. Per la Bernhardt progettò alcuni gioielli, eseguiti dal noto gioielliere parigino Fouquet, tra gli altri un famoso bracciale Serpente in oro cesellato e smalto con opali incisi, che si avvolge a doppia spirale al polso, invade il dorso della mano dove poggia la testa, spinge la lingua, risolta con catenelle multiple, a serrare le dita con avvolgimento simbolicamente espressivo. Nel suo studio sì raccoglieva tutto il gruppo dei simbolisti di tendenza esoterica; era amico, tra gli altri, di un famoso specialista di ipnotismo e parapsicologia, Albert de Rochas. In seguito si dedicò completamente alla pittura, realizzando opere simbolistiche e scene storiche. Nel 1911 eseguì una serie di dipinti dedicati all'epopea slava. '

Insieme a Mucha frequentò l'Académie Julian il suo compatriota ed amico Vitezlav Karel Masek (1865-1927) che fu architetto e pittore, ispirato all'esaltazione della storia della Boemia, mitizzata in termini simbolici. Il suo simbolismo antinaturalistico lo avvicina al primo Munch.

Architettura:

In Svizzera muore l'architetto J. J. Stehlin (1826-1894). Dal classicismo, come avviene net resto d'Europa, sì ha un ritorno agli stili storici. Gottfried Semper, che insegnò al politecnico dì Zurigo dal 1855 al 1871, aveva lasciato opere noerinascimentali a Zurigo e a Winterthur; il neobarocco, a cui pervenne Stehlih, é l'organica continuazione di questo movimento.

In Austria Otto Wagner riceve l'incarico di progettare la metropolitana di Vienna; nello stesso anno é chiamato a dirigere la scuola di architettura all'Accademia dì Vienna e, tenendo un corso speciale dì architettura, pronuncia una famosa "prolusione" in cui sì dichiara per un'architettura spoglia che attinga la sua espressione dai principi costruttivi e dall'uso onesto dei materiali. Wagner (1841-1918) fu maestro e amico dì A. Loos, dì J. Hoffmann e soprattutto dì Olbrich, the lavoro cinque anni net suo studio. La prima fase del suo lavoro é caratterizzata da uno stile sobriamente classicheggiante secondo ìl quale costruì numerosi edifici (Grabenhof, 1874; Kreisingerstrasse 2, 1879; Schottering 23, 1881; Stadiongasse 6-8, 1883). Già da alcuni anni considerato uno dei più autorevoli professionisti della città, mise ìl proprio prestigio a difesa dei giovani della Secessione viennese. Nello stesso tempo egli avvicinò le sue architetture alla poetica del gruppo (come Sì può vedere nelle piccole, delicate costruzioni ìn ferro per le stazioni della metropolitana dì Vienna, 1894-99). Altre sue opere importanti sono: le case d'affitto a Vienna, Linke Wienzeile 38-40, tra cui la celebre "Casa delle maioliche" (1898.1900), l'edificio della Banca Postale a Vienna (1904-1906), dalla facciata elegantemente istoriata con pannelli dì marmo. In questa fase Wagner riassorbe ì vibranti motivi decorativi tipici delta Secessione entro un impianto volumetrico ancora tradizionale.
 

Otto Friederich Ohmann ottiene ìl suo primo successo, secondo premio ìn un concorso per la Borsa dì Amsterdam. Ohmann (1858-1927) fu una Belle personalità più attive e conosciute dell'architettura imperiale e Vienna dry ì due secoli. Proveniva da un'antica famiglia dì funzionari statali. Studio con von Ferstel e con Schmidt. Ricoprì numerose ed importanti funzioni pubbliche net campo dell'architettura, fu, tra le altre cariche, membro della commissione centrale per lo studio e la conservazione dei monumenti artistici, membro del Consiglio e della Commissione permanente dell'arte del ministero dell'Istruzione. Tra le sue opere più significative sono: la Nunziatura Papale (1891), le costruzioni e i ponti per la regolarizzazione del fiume Wien (1903-1909), ìl monumento alla Regina Elisabetta e la sistemazione del giardino nel Volksgarten (1904-1906), il Museo dì Spalato (1906-1908), il Museo di Magdeburgo (1906-1909) ecc. Ohmann fu un artista versatile e un disegnatore dì talento; un particolare influsso su dì lui ebbe la tradizione barocca del suo paese, the sviluppò fino a creare un'arte del tutto personale, vicina allo Jugendstil, le sue opere mostrano un legame particolarmente intenso con ìl paesaggio. Fu più consapevole della tradizione e meno radicale dei rappresentanti della scuola dì Wagner.

Nel 1894 Ernst Wahliss, che aveva aperto un negozio dì ceramiche a Vienna net 1863, compra la fabbrica dì porcellane dì Stellmacher a Turn-Teplitz. L'azienda partecipa a diverse mostre del Museo austriaco per I'arte e per l'industria. Nel 1904 l'azienda ha 400 operai e apre magazzini e negozi a Vienna, Parigi, Berlino, Bruxelles. A partire dal 1911 comincia la produzione delle famose ceramiche chiamate "Serapis Fayencen" che ottengono un enorme successo. La ditta é tuttora esistente.

Musica:

Muore Alexis Emmanuel Chabrier (1841-1894), compositore che non ebbe molti riconoscimenti ìn vita, nonostante la sua originalità. Famosa la partitura Espana (1883) che apre un nuovo capitolo nella storia dell'orchestrazione. Il suo capolavoro e l'opera comica Le roi Malgré lui (1886-1887), rappresentato nel 1887 all'Opéra Comique, ma presto scomparso dal repertorio, senza che la critica e il pubblico si rendessero conto del suo originale anticonformismo.

Milij Alekseevic Balakirev compone la sinfonia Russa. Balakirev (1837-1910), figlio dì nobili decaduti, studio musica da autodidatta. Ulibilev (1794-1858), esperto musicologo, ìl quale aveva a disposizione una piccola orchestra, incaricò Balakirev dì occuparsi del materiale dì orchestra, gli affidò lavori dì correzione e dì copiatura, quindi arrangiamenti e trascrizioni, infine la direzione del complesso musicale. Sì trasferì, dopo ìl 1855, a Pietroburgo, dove sì forma ìl Gruppo dei Cinque, tutti dilettanti appassionati dì musica the volevano tentare una riforma musicale a base nazionalistica: oltre a Balakirev il gruppo comprendeva un ufficiale del genio (Cui), un luogotenente della guardia del "Preobrazenskij" (Mussorgski), un medico militare (Borodin), un giovanissimo ufficiale dì marina (Rimskij-Korsakov). L'unita del Gruppo dei Cinque durò una diecina dì anni. Balakirev cercò anche dì organizzare una scuola dì musica e concerti pubblici gratuiti, l'iniziativa però sì risolse in un fallimento. Balakirev fu un grande scopritore dì talenti e un prodigioso animatore; per giudicare la sua musica, in modo equilibrato, é necessario collocarla nel contesto storico in cui fu composta. Della sua abbastanza vasta produzione sì eseguono ancora la Fantasia Islamej (1869) i poemi sinfonici Tamara (1867-1882) e Russia, già citato, dimenticandosi la Ouverture su temi spagnoli (1875) e la Ouverture su temi cechi (1867, riorganizzati in poema sinfonico In Boemia net 1906) ed altre partiture altrettanto importanti.

 

Home Su 1895

Copyright © Centro Arte 1999-2000