1883

 

1883

Muore a Londra Karl Marx, era nato nel 1818.

In Russia nasce a opera di Plachanov (1856-1918) e altri militanti socialisti la prima organizzazione di tendenza marxista che critica i metodi del populismo russo. Muore a Napoli il filosofo Bertrando Spaventa, nato nel 1817 che fu cultore per primo in Italia dell'idealismo tedesco. Pubblicò Prolusione e introduzione delle lezioni dì filosofia

Arte figurativa

Georges Seurat, Paul Signac e 0. Redon sono tra i fondatori della Société des Artists Independants.

Seurat (1859-1891), morì a soli 32 anni; nato da una agiata famiglia borghese poté dedicarsi completamente alla pittura. Nel 1884 espose al Salon des Independants la sua prima opera importante La baignade (Londra, Nat. Gall.). Nel 1866 espose all'ultima mostra degli Impressionisti in Rue Lafitte il quadro Una domenica pomeriggio all'isola della Grande Jatte che divenne il manifesto del pointillisme, ma dimostrò anche che Seurat rifiutava I'improvvisazione romantica e tendeva a un rinnovato classicismo. Seguirono altri, pochi capolavori, quadri di grandi dimensioni che erano completati in atelier sulla base di appunti grafici raccolti "en plein air", di schizzi e disegni preparativi (ad es. Il circo, 1890-91, Parigi Jau-de-Paume; La parata, 1888, New York, Metropolitan Museum). Seurat si affianco poi ai programmi estetici e teorici del simbolismo; la sua ultima maniera fu basata sui preziosismi grafici e sull'esasperazione del segno, così che già si colloca alle soglie dell'art Nouveau.

Signac (1863-1935). Tra il 1887 e il 1895 dipinse le sue opere migliori, aderenti allo spirito scientifico dì Seurat, alla morte del quale si trovò a capo del gruppo neoimpressionista (La Senna ad Asnières, 1885, Parigi, Coll. Mme Signac; Costa Azzurra, 1889, L'Aja, Gemeentemus.). Nel 1899 pubblicò Da Eugene Delacroix al neoimpressionismo, in cui, rifacendosi alle esperienze empiriche sul colore di E. Delacroix, esponeva la teoria divisionista e la giustificava con ragioni scientifiche, ma non la considerava una semplice teoria, ma una vera e propria mistica della visione. Georges Seurat e Paul Signac, sensibili ai programmi di arte scientifica elaborati sulla base degli studi di ottica sulla natura e proprietà della luce, che si erano susseguiti nel secolo XIX, condussero ricerche che li portarono all'elaborazione della teoria del divisionismo di cui furono i primi assertori insieme al critico F. Fénéon (1861-1944) che fu il teorico del movimento. Il divisionismo francese fu detto anche Neoimpressionismo e Pointillisme per la tecnica seguita nel dipingere mediante l’accostamento di piccoli punti di colore puro. "Questi colori isolati sulla tela si ricompongono sulla retina: si ottiene dunque....... una mescolanza di colori luce" (Felix Fénéon). Ma il neoimpressionismo non fu solo un procedimento tecnico, ma un vero movimento artistico partecipe del clima positivistico del tempo.

Muore Gustave Doré, disegnatore, incisore, scultore e grande illustratore. Doré deve la sua fama soprattutto alle illustrazioni che fece de il Gargantua, il Don Chisciotte, la Divina Commedia, l’Orlando Furioso, le Favole di Perrault. Compose xilografie per Londra di Perrault, in queste illustrazioni sviluppò un inedito realismo sociale, dando una profonda immagine della metropoli proletaria.

A Bruxelles, dando inizio alla famosa serie di mostre organizzate da Maus, espone Ford Madox Broown.

A Berlino viene allestita una grande mostra di impressionisti francesi alla Galleria Gurlitt, con grande successo di critica e di pubblico. Una seconda mostra berlinese sarà realizzata nel 1905.

In Italia si afferma il "verismo sociale". Famose in questo ambito l'opera Proximus Tuus di Achille d'Orsi e la trilogia di Teofilo Patini: 1880, (Erede; Vanga e latte; Bestie da soma), opere, queste tre ultime, che testimoniano eloquentemente l'emarginazione del mondo contadino. D'Orsi (1845-1929), fu professore all'Accademia di Belle Arti di Napoli. Propugnò un arte naturalista, verista e sociale muovendo una violenta polemica contro il mondo accademico. Patini (1840-1906), iniziò la sua attività con quadri storici passando poi a tematiche sociali e realistiche. Lasciò anche affreschi nell'Aula del Consiglio Comunale di Napoli.

A Roma, in seguito alla prima grande mostra moderna, viene istituita la Galleria Nazionale d'Arte Moderna.

A Ligornetto nel Canton Ticino, ispirandosi all'inaugurazione del traforo del Gottardo costata la vita a molti uomini, Vincenzo Vela esegue un grande altorilievo in bronzo Le vittime del lavoro (Roma, Gall. Naz. d'Arte Mod.), che divenne opera emblematica del "verismo sociale". Vela (1820-1891), svizzero del Canton Ticino, frequentò l'Accademia di Brera e tenne la cattedra si scultura presso l'Accademia Albertina di Torino. A Ligornetto e stato istituito un museo a suo nome. Fu uno dei maggiori esponenti del "verismo sociale".

In Ungheria muore il pittore Giuseppe Borsos, (1821-1883), legato allo stile "Biedermeier" viennese, autore di scene di genere.
Legato allo stile "Biedermeier" fu anche Nicola Barabàs (1810-1898) eccellente ritrattista.

Architettura:

In Austria Karl König costruì tra il 1883 e il 1884 l'esemplare Philipphof nella Augustinerstrasse, una Belle case d'affitto di maggior valore architettonico. König (1841-1915), fu assistente di Ferstel e gli successe nella cattedra di architettura classica e rinascimentale alla Technische Hochschule. Tra il 1871 e '72 costruì la sinagoga nella Taborgasse. Una Belle opere più significative della città risulta essere la Borsa dell'agricoltura per la chiara impostazione della pianta e per la facciata esterna ispirata a motivi decorativi del rinascimento italiano e francese che fu progettata da König tra il 1887 e il '90 e ampliata nel 1895. L'effetto monumentale era da lui ritenuto lo scopo primario di ogni architettura e fu determinante in tutte le sue numerose opere tra cui una Belle più belle case private in stile, un moderato stile barocco, al Neuer Markt (1895-96). I suoi allievi più famosi furono Ohmann e Rudolf Krauss.

In Italia A. Viviani redige a Roma un nuovo piano regolatore che fissa la localizzazione dei maggiori edifici pubblici.

Musica:

Muore a Venezia Richard Wagner, era nato nel 1813.

 

Home Su 1884

 

Copyright © Centro Arte 1999-2000