1872

 

1872

Muore a Pisa Giuseppe Mazzini.

Il cancelliere Bismarck intraprende una campagna contro i cattolici tedeschi (Kultunkamf, lotta per La civiltà) restii ad accettare la supremazia della Prussia protestante.
Friedrich Wilhelm Nietzsche (1844-1900) pubblica "La nascita della tragedia".

Arte figurativa:

In Germania muore il pittore Julius Schnorr von Carolsfeld nato nel 1794. Schnorr von Carolsfeld (1794-1872) durante un viaggio a Roma nel 1817 entrò a far parte del gruppo dei Nazareni, partecipando alla decorazione della Villa del Principe Massimo (Sala dell’Ariosto). Eseguì pregevoli paesaggi e dipinti di genere religioso. A Monaco, dove fu chiamato da Ludwig I, dipinse La leggenda dei Nibelunghi per la nuova residenza reale (1831-67). La sua popolarità è dovuta soprattutto a una serie di incisioni per la Bibbia (1852) che ebbe grandissima fortuna.
Sono attivi in questo periodo Wilhelm Trübnes a Wilhelm Leibl.
Trübnes (1851-1917), dopo studi a Monaco, venne in contatto (1871) con la pittura di W. Leibl, caposcuola del realismo tedesco, avvincinandosi alle nuova concezione pittoriche (I taglialegna 1876, Ambungo, Kunsthalle) che successivamente sviluppò in maniera impressionista, soprattutto nei paesaggi (Castello Hamstach, 1904, Berna, Kunstmusj. Nel 1892 aderì alla secessione di Monaco partecipando alla esposizioni del gruppo. Diffuse la tecnica della pittura an plain air nella cultura artistica tedesca.

Leibl (1844-1900), dopo gli studi accademici a Monaco venne profondamente influenzato dal realismo di Courbet. Creò opere di realismo tardoromantico, sviluppato in patetiche scene di vita popolare e contadina caratterizzata da una meticolosa fedeltà ottica (Cucina a Kutterting, 1899, Stoccarda, Staatsgal.; Coppia di contadini in un giorno di festa, Monaco, Neue Pin.). E’ oggi rivalutata dalla critica la sua attività ritrattistica più vicina all’impressionismo (Line Kirchdorffer, Monaco, Neue Pin.).

Architettura:

Frederick von Schmid costruisce il Municipio di Vienna. Von Schmid nacque in Germania nel Württemberg, ma ebbe i maggiori successi come architetto a Vienna e quivi morì nel 1891, era nato nel 1825. Insegnò nella capitale austriaca e, nel 1863, divenne architetto dell’Opera del Duomo di Santo Stefano. Prese anche parte ai restauri della chiesa di Sant’Ambrogio a Milano (1857-58).

Musica:

Il violinista polacco Henryk Wieniawski dà una sane di concerti negli Stati Uniti accompagnate dal pianista Rubinstein. Wieniawski (1835-1880) aveva studiato al conservatorio di Parigi, dove a soli 11 anni vinse il primo premio di violino. Esordì a Pietroburgo nel 1848, facendosi poi applaudire in vari paesi nordici e a Varsavia; tornò poi a studiare composizione al conservatorio di Parigi. Nel 1859 entrò a far parte del quartetto Ernst. Fu professore al Conservatorio di Pietroburgo a dal 1860 al 1872 primo violino di corte. Rientrato in Europa dagli Stati Uniti nel 1874, sempre accompagnato da Rubinstein, tenne alcuni concerti a Parigi e ottenne l‘anno seguente la cattedra di violino al Conservatorio di Bruxelles. Si impose come uno dei maggiori violinisti del secolo, esecutore dotato di una tecnica eccezionale portò a grande splendore la scuola violinistica polacca. Grade successo ottennero anche le sue composizioni, per lo più di carattere virtuosistico. Una delle più famose è il Concerto per violino e orchestra in re minore.

 

Home Su 1873

Copyright © Centro Arte 1999-2000